Hong Kong, dal governo 460 mln € per l’economia

Hong-Kong-Backpacker

Il governo di Hong Kong si prepara a stanziare 4 miliardi di dollari HK (oltre 460 milioni di euro) per sostenere l’economia entrata in recessione per la prima volta in 10 anni.

Il soccorso dell’esecutivo punta a rassicurare rispetto al ruolo di hub finanziario internazionale dell’ex colonia britannica. La cifra, che si unisce ai fondi già stanziati in estate, porta l’impegno economico del governo a quota 25 miliardi di dollari. Secondo quanto riferito da Reuters, la Regione Amministrativa Speciale, che dall’inizio delle proteste contro il governo e la Cina continentale ha registrato un drastico calo di flussi turistici e vendite retail, teme il crescente pessimismo degli investitori internazionali.

“Durante una recessione economica, sostenere l’occupazione è la priorità numero uno del governo”, ha dichiarato il segretario alle finanze Paul Chan, annunciando il nuovo pacchetto di finanziamenti.

Pechino continuerà a sostenere la governatrice Carrie Lam nella risoluzione della crisi di consensi interna. Il Presidente cinese Xi Jinping, in occasione del viaggio della Chief Executive nella capitale, ha lodato l’amministrazione Lam per aver “lanciato iniziative politiche volte a sostenere le imprese, alleviare i problemi della popolazione e risolvere seriamente i conflitti e i problemi profondamente radicati nella società. Il governo centrale – prosegue – riconosce pienamente il coraggio e l’impegno dimostrato in questi tempi insoliti”

Nato nel 1997, studio Giurisprudenza all’Università Federico II di Napoli.

Cresciuto col dogma “il sapiente è colui che sa di non sapere”, amo acculturarmi di tutto ciò che mi capiti sotto mano.
Pallino di storia, politica, comunicazione e trading azionario.

Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Election Day accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner riportato di seguito

. Tu pagherai lo stesso importo per l’oggetto che intendi acquistare, Election Day potrà contare su una piccola (ma importante) percentuale sulla somma spesa a titolo di commissione.