Prescrizione, Italia Viva diserta il Consiglio dei Ministri

GOLF_2019091711163577

Ancora colpi bassi nella maggioranza.
In base a quanto si apprende da fonti qualificate, le ministre di Italia Viva Bellanova e Bonetti diserteranno il Consiglio dei Ministri previsto per stasera.

Nel Consiglio dei Ministri convocato per oggi a Palazzo Chigi, è prevista infatti la votazione sul Lodo Conte-bis. Il provvedimento, che porta il nome del deputato Federico Conte (LeU), limiterebbe gli effetti della riforma Bonafede temporaneamente ai condannati in primo grado e definitivamente in caso di conferma in appello. Le sentenze di assoluzione, non ostacoleranno quindi il decorrere della prescrizione.

Antefatti

Inizialmente, i renziani si erano detti soddisfatti per la decisione di non presentare il lodo Conte-bis come emendamento del milleproroghe. Tuttavia sembra essere stata la sentenza della Corte Costituzionale che ieri ha bocciato la retroattività della spazzacorrotti, a far irrigidire maggiormente Italia Viva. “Sulla battaglia della giustizia giusta non molliamo perché è una questione di civiltà” ha dichiarato oggi Matteo Renzi. “La Corte Costituzionale ha affrontato ieri i primi ricorsi contro le leggi di Bonafede dello scorso anno e ha già pronunciato la prima sentenza di incostituzionalità. E chiaramente incostituzionale è anche la proposta contenuta nel cosiddetto Lodo Conte. Dunque: su questo tema, non si molla”.

Sempre ieri, nelle commissioni congiunte Affari Costituzionali e Bilancio, Italia Viva aveva ottenuto il solo appoggio delle opposizioni sul Lodo Annibali (emendamento al Milleproproghe che avrebbe rinviato di un anno la riforma Bonafede). Tuttavia, il sostegno del centrodestra non era bastato ad evitare la bocciatura auspicata da PD, M5S e LeU. Forse anche per questo, oggi il partito di Matteo Renzi potrebbe chiedere il conto.

Il PD pronto al voto

Dopo l’uscita dell’ex premier, i dem non si sono fatti attendere: “Non è un bene per il governo lasciarlo impantanato all’infinito  su un nodo come la prescrizione ma i governi possono cambiare, e si può andare a votare” replica Orlando.

Sta di fatto che fra poche ore il CdM dovrà esprimersi e, per quanto la Ministra Bellanova si trovi a Mosca per impegni istituzionali, sembrerebbe che Italia Viva abbia tutte le intenzioni di disertare il voto.

Possibili scenari

Resta da capire che conseguenze potrebbe avere questo scossone per la maggioranza: qualcuno parla di rischio crisi di governo, qualcuno pensa sia già sul piatto la sfiducia per il ministro Bonafede. Un’ulteriore ipotesi potrebbe essere quella di un tentativo da parte dei renziani di portare a un cambio di leadership per l’esecutivo giallorosso.

Per le 18.30 è prevista una diretta Facebook di Matteo Renzi.

Lombardo DOC, appassionato di sistemi elettorali, movimenti sociali, geografia politica e studi sulle diseguaglianze.
Studia scienze politiche all'Università degli Studi di Milano e collabora con diverse testate online.
A tempo perso suona il violoncello e gira per scuole e bar per avvicinare i più lontani alla sua principale passione: la politica.

Se acquisti su Amazon (frequentemente o sporadicamente), puoi aiutare Election Day accedendo al popolare sito di e-commerce cliccando sul banner riportato di seguito

. Tu pagherai lo stesso importo per l’oggetto che intendi acquistare, Election Day potrà contare su una piccola (ma importante) percentuale sulla somma spesa a titolo di commissione.